Riso Arborio di Leonforte

Semina

L'iniziativa di recuperare la produzione del riso siciliano è nata nel 2010 in occasione di un incontro con uno chef siciliano, il quale vantava le qualità del riso come alimento e come ingrediente gastronomico.
In quell'anno si è voluto provare con un piccolissimo campo sperimentale, in collaborazione con la facoltà di Scienze agrarie dell'Università di Catania, nel frattempo cercando di riscoprire qualche antica varietà coltivata in Sicilia. Nel 2011 si è seminato un campo di circa 1200 mq, con la speranza di poter raggiungere dei buoni risultati.
Il riso viene coltivato con un sistema semiasciutto: il terreno è sempre umido, come per gli ortaggi, ma non inondato. Il primo anno, il 2011, ha raccolto solo cinque quintali e l'operazione di brillatura (cioè la rimozione della glumella, la scorza esterna del chicco) è stata svolta in Calabria

 

Raccolta

La raccolta avviene tramite una piccola mietitrebbia per il grano, per l'occorrenza adattata a poter raccogliere il riso col minor danno possibile per la produzione. Questa operazione avviene ad ottobre e subito dopo bisogna sistemare i semi di riso in modo da farli arieggiare per poter perdere quell'umidità che il riso ha subito dopo la raccolta.


Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere informazioni su prodotti, promozioni e offerte pensate appositamente per te