• Oro rosso di Sicilia

Oro rosso di Sicilia

Tre fili di colore rosso vivo. È da questi stigmi, anche detti stimmi o pistilli, disposti all’interno della corolla del fiore dello zafferano che si ricava la preziosa spezia.

Fu un monaco abruzzese ad introdurre la spezia in Italia nel XIV secolo anche se sembra che nella Penisola meridionale, in particolare in Sicilia, la coltura fosse già presente.

La voglia di reintrodurre e valorizzare questa coltura spontanea del patrimonio ambientale ennese è il motore che alimenta la cooperativa “Oro rosso di Sicilia”, progetto che nasce nel 2007 per volontà di 12 giovani imprenditori agricoli.

Gli stigmi vengono lasciati interi e non ridotti in polvere per garantire una maggiore qualità del prodotto.

Curiosità: occorrono circa 140.000 fiori per produrre 1 kg di zafferano. Da 70 fiori si ricavano circa 210 stigmi.


Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere informazioni su prodotti, promozioni e offerte pensate appositamente per te