Lenticchie di Villalba

Semina

La semina avviene tra novembre e gennaio, rigorosamente a mano (alla “volata”), una tecnica che richiede un cospicuo impiego in termini di manodopera e di quantità di semi utilizzati. Tra febbraio e fine aprile avviene la sarchiatura del terreno per consentire una adeguata ossigenazione. La lenticchia di Villalba migliora la la fertilità del terreno in quanto azotofissatrice.  

Raccolta

La raccolta può essere meccanizzata poiché la pianta raggiunge i 60 centimetri di altezza. La raccolta delle lenticchie di Villalba avviene tra giugno e luglio. Quando i bacccelli iniziano a ingiallire si procede con l’estirpazione manuale. Vengono disposti in fasci e lasciati ad essiccare per un periodo di cinque - otto giorni. I semi e le paglie si separano da soli, al vento. In pratica i fasci sono assemblati e sminuzzati utilizzando i trattori. I semi sono dunque conservati in  bottiglie di vetro, che devono essere lavate e chiuse ermeticamente. Così si conservano per anni senza bisogno di aggiungere conservanti. Tanto la raccolta quanto l’essicazione della lenticchia risulta una operazione particolarmente complessa e delicata per mantenere inalterato il suo colore verde. 


Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere informazioni su prodotti, promozioni e offerte pensate appositamente per te