Delia

Il paese di Delia sorge su un pendìo ed è circondata da colline di mandorli e di ulivi: un paesaggio bellissimo ed estremamente pittorico che comprende le colline digradanti verso il Salso e quella che sovrastano la Piana di Gela. Dalle ultime case di Delia sul versante a sud ovest nelle giornate più limpide la vista si apre su Canicattì, sulle alture rocciose delle Madonie sino ad arrivare al pennacchio fumoso dell'Etna. A qualche centinaio di metri dall'abitato sorge un Castello Normanno. Si dice che il nome Delia sia di etimologia araba e significa vigneto. L'economia del paese si basa sull'agricoltura di cereali, olive, mandorle e uva. Importante è anche l'allevamento di bovini ed equini. Presente è l'artigianato della lavorazione del vetro

Vedi mappa

FILOMENA ALAIMO

Filomena Alaimo ha voluto riprendere l’antica ricetta della cuddrireddra di Delia, nata in questo piccolo paese in provincia di Caltanissetta. Delia, che in arabo vuol dire vigneto, sorge sul pendio di un colle dal paesaggio caratterizzato da viti, mandorli, ulivi e peschi. Un dolce, il cui nome risulta quasi impronunciabile per chi non è siciliano, che è talmente radicato nel territorio dell’entroterra siculo da essere diventato ormai un simbolo della pasticceria tradizionale rientrante, prima nella selezione dell’Arca del Gusto e poi tra i Presidi Slow Food. Si narra che la forma “a..

Vai alla pagina del produttore

Un Viaggio nei nostri territori

Clicca il pin e scopri le nostre tenute
loading

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere informazioni su prodotti, promozioni e offerte pensate appositamente per te