Cotognata ragusana

Fioritura

Il melo cotogno (Cydonia vulgaris) è un albero che appartiene alla famiglia delle rosacee e presenta infiorescenze bianco-rosate. Il suo nome deriva da Cydon, l'antica città cretese (l'attuale Canea). La sua coltivazione era già nota in epoca greca e romana, come testimoniano gli antichi affreschi di Pompei. L'albero del melo cotogno (ne esiste anche una varietà detta pero cotogno, i cui frutti sono più simili alla pera) non supera i 4-5 metri di altezza, presenta una bella chioma ad ombrello e d'inverno perde le foglie. A inizio primavera il cotogno produce fiori a cinque petali, simili a piccole rose, di colore bianco, rosato o aranciato.

 

Raccolta

La raccolta avviene in estate. I frutti hanno una polpa dura e compatta, immangiabile cruda, e sono ricoperti da una sottile peluria, simile a quella delle pesche. Il melo cotogno è un albero antico. È ragionevole pensare che la maggior parte delle “mele” di cui si parla in storie, tradizioni e leggende, fossero delle mele cotogne.


Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere informazioni su prodotti, promozioni e offerte pensate appositamente per te